01/04/2017

A tu per tu con Johanna Scher, fondatrice dell'azienda di produzione Workingirl

Nata e cresciuta a Parigi, da 5 anni Johanna abita nel quartiere di Batignolles insieme al marito e ai loro figli. In questa esclusiva intervista a Paris Inspires, ci confida i suoi angoli preferiti della città, ci svela qualche trucco di bellezza e benessere e ci dà consigli su diete e abitudini alimentari.

Parlaci della tua routine di skin care e bellezza. Cosa fai da parigina?
Il mio motto è: prodotti di alta qualità per una routine semplice e veloce. Inizio con un detergente delicato, che utilizzo per il viso mattina e sera, poi idrato la pelle con un siero e concludo una crema leggera. In generale, credo che le donne oggi abbiano meno tempo a disposizione, per tutto. Quindi, l'idea è quella di ottenere il massimo dei risultati con il minimo sforzo.

Qual è una cosa vietata, in fatto di bellezza?
I capelli di due colori. Spesso hanno un aspetto poco elegante, quasi brusco. E poi andare a letto senza lavarsi i denti.

Qual è il tuo segreto per avere sempre un aspetto raggiante?
Al mattino bevo un infuso di limone, menta e zenzero, o un semplice bicchiere d'acqua, e quando posso mi rilasso in spiaggia!

Qual è il miglior consiglio che hai ricevuto?
Quello di non spalmare il correttore, ma di picchiettarlo delicatamente. Il risultato è molto più efficace e decisamente naturale.

Un consiglio che ti piacerebbe condividere con le tue amiche?
Mettere in risalto gli occhi: un make-up occhi ben applicato può fare la differenza, anche nel modo in cui interagiamo con gli altri. Non si deve aver paura nel realizzare un trucco intenso agli occhi, basta non esagerare con il resto del viso.

Quale prodotto Lancôme vorresti provare immediatamente? E perché?
Il Siero Concentrato Attivatore Di Giovinezza Advanced Génifique è senza ombra di dubbio il prodotto anti-età che mi incuriosisce di più. Innanzitutto, perché adoro la texture fluida e setosa del siero e poi perché con gli anni la mia pelle ha perso tono e luminosità, mentre sono aumentati i segni dell'età e rughe. Dal momento che il siero Advanced Génifique agisce proprio su queste imperfezioni, sembra perfetto per me.

Come descriveresti la tipica parigina?
La si riconosce dal look, dalle movenze, dalla silhouette... Ha quello stile parigino apparentemente naturale, non troppo studiato. È una persona di cultura, appassionata, spontanea e di grande umanità. Riesce a bilanciare perfettamente lavoro, famiglia, amici e tempo privato. Le piace chiacchierare, uscire, mangiare... e lo fa ogni volta che lo desidera.

Se Parigi fosse una cartolina, cosa raffigurerebbe?
La vista di un ponte. Secondo me, dai ponti si osservano i panorami più belli di Parigi. Trovarsi al centro della Senna, magari con un leggero venticello, ti fa sentire davvero viva e poi puoi vedere i due lati di Parigi: la Rive Droite e la Rive Gauche. Il mio preferito è il Pont de la Concorde: da lì si possono ammirare molte delle attrazioni parigine.

Qual è il tuo luogo segreto a Parigi?
Il campo di bocce di fronte all'Hôtel Particulier, sulla Avenue Junot, a Montmartre.
Hôtel Particulier, 23 Avenue Junot, 75018 Paris.

Qual è il tuo mantra per sentirti in pace o quali sono le piccole cose quotidiane che ti fanno sorridere?
Un grande abbraccio con i miei figli quando mi sveglio, una buona colazione, una bella canzone in radio e il "ti amo" di mio marito prima di andare al lavoro... È così che iniziano le mie buone giornate.

Cosa fai per rilassarti?
Vado al mare o passeggio per le strade di Parigi ascoltando la mia musica preferita.

Cosa ti fa sentire più forte o sicura di te prima di una riunione importante?
Un'ottima manicure. Avere mani e unghie dall'aspetto curato ti fa sentire sempre più forte e sicura.

Segui una dieta particolare per avere più energia?
Adoro il cibo giapponese. Credo che sia salutare e molto bilanciato: minestra, insalata, una porzione di carne o pesce, riso e verdure. È perfetto.

Qual è la tua colazione prima di una giornata impegnativa?
Bevo un delizioso succo di pompelmo fresco e mangio uova, pancetta e qualcosa di dolce. È molto sostanziosa, ma così sono sazia fino alle 4:00 del pomeriggio!

Raccontaci del quartiere in cui abiti. Ci sono dei luoghi che ti piacciono particolarmente?
Abito nel XVII arrondissement e adoro il mio quartiere. È molto vivo e adatto alle famiglie, pieno di locali e negozi fantastici, come il Garde-Manger, un ottimo supermarket che vende i prodotti dei piccoli commercianti dell'Île-de-France. In Rue des Batignolles c'è una panetteria che ha vinto il premio per la miglior baguette nel 2004, ma io le darei lo stesso premio anche oggi. E poi c'è anche una farmacia straordinaria, piena di prodotti omeopatici. Altri posti da segnalare nel quartiere sono Square des Batignolles e il nuovo Martin Luther King Park. Con due figli maschi, questi parchi mi salvano il fine settimana. Dulcis in fundo, ci sono una serie di ristoranti deliziosi: Gare Aux Gorilles (cucina d'autore), Izakaya (autentica cucina giapponese) e Cucuzza (ristorante italiano con pizze fantastiche). E poi le adorabili boutique: Miss Sugar Cane per abbigliamento e accessori vintage, No Youth Control per riviste di moda, libri e candele, Groove Store per i vinili, Mobilhome per i mobili scandinavi vintage e per Pascale, che ha un talento eccezionale nello scovare solo pezzi fantastici, Le Roi Soulier per le scarpe dei bambini…

Esiste un profumo che incarna l'essenza di Parigi?
Il profumo del caffè e del pane appena sfornato in una buona panetteria.

Qual è l'account Instagram che ti piace di più al momento?
Quello di Sophie Fontanel. Ha una bella personalità, mi piacciono il suo senso dell'umorismo e le didascalie che aggiunge alle foto: credo che le sue descrizioni "it means" siano davvero divertenti.

Selezione